Pictures of my travels

Non era la prima volta che visitavo a Parigi. Ci ero gia stato insieme ad amici ma non mi aveva entusiasmato più di tanto. Vuoi un pò per la zona dove soggiornavamo (mi sa che stavamo nelle Banlieu), vuoi per la corsa frenetica al "toccavederetuttononfacciamocisfuggireniente", fatto sta che alla fine mi aveva lasciato un pò l'amaro in bocca, eccetto per alcuni aspetti che avevo trovato positivi.

Tornando a distanza di anni ho saputo viverla in maniera diversa, più calma e rilassata.

Certo è stato un w.e. lungo e forse qualche giorno in più ci sarebbe stato bene, ma sapendosi accontentare e pianificando un itinerario a puntino si riesce a vedere tutto quello che è di maggior interesse riuscendo a farci scappare anche una gita a eurodisney.

La sistemazione questa volta è stata perfetta. Albergo piccolino ma molto accogliente in zona Oberkampf  a due passi dalla metro, quartiere pulito e vivibile anche di sera, a due passi da Place de la Republique.

Ovviamente essendo poco il tempo a disposizione ho dovuto fare una selezione su cosa vedere e su cosa tralasciare..

Di sicuro a Parigi bisogna visitare il Louvre, che ci piaccia l'arte o meno. Va visto se non altro per la Gioconda, il dipinto più importante al mondo, protetto dai francesi con teche e guardie che evitano persino che gli si scattino fotografie. Può deludere però se vi aspettate un quadro imponente come tanti che sono nel museo.. la Gioconda è piccola, ma proprio piccola..

      

Potete prendere un ottimo caffè al bar che si trova prima dell'ingresso del museo, ma attenzione perchè spenderete quei 3 euro che però in terra francese, dove il caffè è quello che è, sono assolutamente ben spesi.

Girare per il louvre per chi come me non è apassionato di arte può risultare dispersivo e soprattutto abbastanza monotono. Sicneramente non so apprezzare tutta quest'arte, ci ho provato, ma alla fine tutti questi quadri un pò si assomigliano tutti. Ho saputo di gente che ha passato 4 giorni al louvre, soffermandosi a lungo su diverse opere.. non è sicuramente il mio caso. Credo che una mezza giornata abbondante sia più che sufficiente per vedere "quello che va visto".

Da non perdere oltre la gioconda, la Venere di Milo e il trono di Napoleone I.

              

Usciti dal louvre vi consiglio di fare la bellissima passeggiata che ho fatto io. A piedi fino all'Arco di Trionfo, passando per i giardini che arrivano a ridosso degli Champse Elysèe e via su fino in cima in una delle più belle strade del mondo. E' una bella scarpinata, circa 5 km, ma ne vale la pena. Negozi a gogo per chi è amante dello shopping, locali esclusivi e tanta gente per una passeggiata veramente suggestiva.

                  

Il secondo giorno visita a Versailles. La prima volta che sono venuto a Parigi non ci sono stato. Mi avevano detto che era come la Reggia di Caserta e alla fine in maniera molto democratica abbiamo deciso di non andare. Siccome però io alla Reggia di Caserta ancora non ci sono stato questa volta Versailles non me la sono fatta sfuggire.

Quando arrivi il colpo d'occhio è grandioso. Cancelli enormi e viali altrettanto grandi. Si fa un unico biglietto che vale anche per la visita ai giardini e si comincia il tour (danno anche cuffie e guida elettronica). Dentro è splendida ma sa di vuoto. In ogni stanza sembra sempre mancare qualcosa, eccezion fatta per alcune che ti lasciano a bocca aperta, come la stanza da letto del Re Sole. I giardini poi sono qualcosa di sensazionale. Sono infiniti, si visitano col trenino, si arriva alle residenze estive, una cosa da non perdere assolutamente. Si può fare anche a piedi volendo, ma se trovate una giornata di pioggia come me non vale la pena.. Oppure vi affittate la macchinetta elettrica, ma dovete essere pronti a sborsare una cifra astronomica.

     

Il pomeriggio visita obbligata al pezzo di ferro più famoso del mondo. La Torre Eiffel. Di giorno quando la vidi la prima volta mi sono domandato cosa avesse di tanto speciale.. è mastodontica per carità, imponente, ma semrpe un pezzo di ferro è, seppure sia il simbolo della Francia.

Rivederla in un'altra occasione, di notte, l'effetto è stato sconvolgente. Tutta illuminata con qualche luccichio in più per via del Natale era veramente bella e sarei potuto restare a testa in su per 1 ora, cosa che ho fatto mentre facevo l'interminabile fila per il biglietto. Ovviamente dovete salire fino in cima, si gode di una visuale su Parigi FANTASTICA! Traquilli siete in gabbia e non potete precipitare di sotto! ;)

Vi consiglio vivamente il periodo Natalizio perchè sotto la Torre c'è un mercatino con 10.000 stand per assaggiare prodotti tipici, tantissima gente allegra e mille colori.

          

Tempo tiranno non sono riuscito a tornare in un posto che mi era piaciuto tanto, Montmartre. Sembra piazza Navona a Roma, solo 10 volte più piccola. Piena di artisti, di gente, di ristoranti. Subito a ridosso del Sacro Cuore questa piazza è secondo me una tappa obbligatoria se volete farvi una cenetta coi fiocchi, soprattutto se andate insieme alla vostra ragazza. Se non ricordo male c'è un ristorante gestito da un signore italiano che vi fa anche una bella pasta al ragù, che sa di ragù e non di cartapesta. Ma ditegli che vi fermate altri 10 giorni anche se è l'ultimo e che siete a 2 passi da li con l'albergo, e state sicuri che spenderete 2 lire.

Ultimo giorno a Parigi, ultima posto in cui andare.

EURODISNEY, ovviamente. C'ero stato la prima volta, ho preteso di tornarci la seconda. Ci andrò una terza semmai dovessi tornare in Francia.

Se come me siete ancora bambini dentro quel posto è qualcosa di incantevole. Sembra di tornare indietro nel tempo, riesce a trasmetterti una magia che solo quando sei piccolo riesci a godere tutti i giorni. Bene, li puoi farti questo salto nel passato, fino alla tua infanzia e passare una delle più belle giornate della tua vita. Basta guardare la mia faccia da ebete immortalato mentre poso davanti al Brucaliffo.

                      

Viaggio magnifico, sono tornato più contento che mai. Rispetto alla prima volta ho ridato punti su punti a questa città. E mi sento di consigliarla vivamente. Se andate d'inverno però attenzione.. portatevi il cappotto più pesante che avete, guanti sciarpa e cappello, perche li fa freddo veramente..

Tutte le altre foto le trovate qui:

http://s258.photobucket.com/albums/hh260/giroviaggiare/Parigi/

contentmap_plugin

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla